[Homepage]

DIRITTO PENALE


Purtroppo capita di essere vittime di un reato e di voler informare le autorità dell’accaduto affinché queste si attivino per trovare i responsabili ed eventualmente recuperare ciò che ci è stato tolto ingiustamente.A tal fine, è necessario preventivamente informare le autorità dei comportamenti illeciti che abbiamo subito, recandoci presso qualsiasi ufficio di Polizia, Carabinieri ovvero Guardia di Finanza ove chiederete di denunciare il reato.


Per fare questo, dovete quindi impiegare del tempo perché dovete raggiungere l’ufficio di polizia, attendere il vostro turno ed, infine, raccontare la vicenda ad un addetto che ascolta centinaia di persone ogni giorno quindi non può, per forza di cose, prestarvi la medesima attenzione di cui vi rende destinatari un professionista legale.


Per eliminare tutti questi inconvenienti e perdite di tempo, avvocati24ore.it offre un particolare servizio di redazione per:


1) Atti di denunce
2) Atti di querela


SERVIZIO PROFESSIONALE OFFERTO


Il servizio consiste nella redazione di un atto di denuncia o querela, che evidenzia il reato ovvero i reati subiti con l’indicazione specifica degli articoli del codice penale violati e con l' indicazione dei danni materiali e morali subiti.


Se attivi il servizio, verrai contattato, spiegherai cosa è successo, fornirai tutte le informazioni utili ad un esperto legale il quale preparerà l’atto e te lo invierà tramite email in formato word oppure (con un minimo costo aggiuntivo) per raccomandata.


A te non spetterà altro che depositare l’atto negli uffici che ti indicheremo, seguendo tutte le nostre indicazioni. In ogni caso, rimaniamo a tua completa disposizione per ogni ulteriore chiarimento, ricordandoti, naturalmente, che se volessi avvalerti del servizio di assistenza legale giudiziaria per il proseguio del procedimento, avvocati24ore.it sarebbe ben disponibile ad offrirti il patrocinio legale.


COSTI PER LA REDAZIONE


Il costo per la preparazione di una denuncia o querela varia da un minimo di 90 euro ad un massimo di 200 euro, in relazione alla singola vicenda concreta.


TEMPI DEL SERVIZIO


3 giorni lavorativi dall’attivazione del servizio.

 

INFORMAZIONI UTILI


Che differenza c’è tra la denuncia e la querela?


La denuncia

E' uno dei mezzi attraverso il quale il Pubblico Ministero ovvero la polizia giudiziaria prendono conoscenza di un fatto costituente reato. Ai privati è anche concessa la facoltà di presentare denuncia oralmente. La denuncia è richiesta quando il reato da perseguire è procedibile di ufficio cioè quando la legge lo considera talmente grave che essa impone l’avvio di un procedimento penale indipendentemente dal fatto che la vittima denunci il fatto o meno. E’ chiaro, tuttavia, che, per l’avvio di un procedimento penale, è necessario che l’autorità giudiziaria, sappia quanto accaduto; pertanto, poiché non sempre le autorità inquirenti possono avere notizia di un reato, allora è necessario che sia la vittima ad informare gli organi competenti del torto subito.
La denuncia, in buona sostanza, serve per informare le autorità che abbiamo subito un reato o che un terzo è stato vittima di un reato, presupposto che, ove le autorità inquirenti venissero a conoscenza per altre vie del reato, si attiverebbero comunque (procedimento d'ufficio).


La querela


Per poter invece procedere in ordine ad alcuni reati specifici, la legge richiede una ulteriore condizione (c.d. condizione di procedibilità) che consiste frequentemente nella cosiddetta querela (ad esempio per i reati di lesioni, percosse, ingiuria, diffamazione, truffa, etc.).
Per querela si intende la manifestazione di volontà della persona offesa che si proceda in ordine ad uno specifico reato di cui ritiene di essere vittima.Anche la querela può essere presentata oralmente (e in questo caso si redige un verbale per iscritto ad opera dell'autorità che la riceve) e può essere altresì rimessa (cioè ritirata) o si può rinunciare con atto scritto alla sua presentazione allorché non sia stata ancora presentata.

 

Quali sono i termini per proporre una querela?


La querela può essere presentata nel termine perentorio di tre mesi dalla notizia del fatto costituente reato.
La giurisprudenza ha chiarito che tale termine comincia a decorrere dall’effettiva conoscenza del fatto che ha la persona offesa, anche in relazione alla sua qualifica di reato e alla individuazione dell'autore. Si può, ad esempio, sapere che è accaduto un determinato evento, ma non avere subito gli elementi per qualificarlo quale reato, oppure può esserci bisogno di tempo per esperire alcuni accertamenti al fine di conoscere chi è l'autore del fatto. In tali casi il termine comincerà a decorrere dal momento in cui il quadro oggettivo e soggettivo sarà completo, indipendentemente dal momento in cui è verificato il fatto.


Quali sono i termini per presentare una denuncia?


Non vi sono termini.

 

Si può ritirare la denuncia o la querela?


La denuncia non si può ritirare perché i reati che denunciamo sono reati procedibili di ufficio.


La querela può essere ritirata (tecnicamente si parla di remissione) perché viene presentata in relazione a reati punibili solo su richiesta di parte.

 

Come si può essere risarciti per il danno prodotto da un reato?


Se si è persona offesa dal reato, per ottenere il dovuto risarcimento, si hanno due possibilità alternative:


1) La prima possibilità è quella di costituirsi parte civile nel procedimento penale.Con l'atto di costituzione di parte civile si inserisce una richiesta risarcitoria di natura civilistica nel processo penale.Con la costituzione di parte civile, il danneggiato dal reato, oltre a richiedere di essere risarcito per il danno subito, può anche partecipare al processo presentando testi, altri elementi di prova, memorie e consulenze.


2) In alternativa alla costituzione di parte civile nel processo penale, il danneggiato dal reato può instaurare un normale giudizio civile per responsabilità da fatto illecito (contrattuale o extracontrattuale) innanzi al tribunale civile.


Per ottenere un
PREVENTIVO GRATUITO sulla compilazione di una denuncia o di una querela invia il modulo sulla richiesta di consulenza.