[Homepage]
DIRITTO DELLA RISERVATEZZA


Il Codice della privacy (Decr. Lgs. 196/2003) impone attraverso la previsione di sanzioni amministrative e penali di adottare una serie di misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche che mirano a garantire un livello di sicurezza proporzionato ai rischi propri del tipo di attività professionale svolta.


Avvocati24ore.it in tema di rispetto della riservatezza offre un completo ed approfondito servizio:

1) consulenza legale
2) redazione reclami e ricorsi al Garante della Privacy


La consulenza legale
Il servizio consiste nella redazione di un parere volto a verificare se, nelle circostanze descritte, vi siano o meno violazioni della riservatezza e quali rimedi a tutela possano essere approntati .I tempi , i modi ed i costi del servizio sono gli stessi di quelli previsti per la consulenza legale online cui, pertanto, si rinvia.

La predisposizione di un ricorso o ricorso al Garante della Privacy
Ogni qual volta vi sia una violazione della disciplina della privacy da parte del titolare del trattamento dei dati personali si ha il diritto di proporre:


1) un reclamo al Garante della Privacy, in cui si indicano le trasgressioni poste in essere dal soggetto obbligato al rispetto della riservatezza nel trattamento dei dati nonché l’indicazione delle misure che si vuole siano adottate. Con il reclamo si sollecita soltanto un controllo del Garante sul soggetto obbligato all’osservanza della normativa sulla riservatezza, all’esito del quale, laddove, siano accertate contravvenzioni della legge, il Garante adotterà i provvedimenti sanzionatori amministrativi;
2) un ricorso al Garante della Privacy laddove ci si voglia dolere del fatto che il titolare di dati sensibili e personali li abbia comunicati a terzi senza il consenso del soggetto cui si riferiscono quei dati, il titolare non abbia provveduto alla cancellazione dei dati personali su richiesta dell’interessato, oppure nel caso in cui il titolare si rifiuti di attestare al richiedente se abbia o meno raccolto dati inerenti la sua persona. Questi sono i casi principali, inoltre, il ricorso può esser presentato per tutte le violazioni dell’art. 7 del Codice della Riservatezza.

Avvertenza! I ricorsi possono essere presentati solo dopo che l’interessato ha presentato per la stessa questione una richiesta al titolare del trattamento dei dati sensibili e questo non abbia risposto o abbia rigettato anche parzialmente l’istanza.

Sia il ricorso che il reclamo non possono essere proposti se per la stessa questione si sia già instaurato un procedimento davanti all’autorità giudiziaria.

I COSTI


La redazione di un reclamo o di un ricorso al Garante costa mediamente 250 euro, salvo l’approfondimento della vicenda concreta.

I tempi e modi della redazione atti


- entro 7 giorni lavorativi dall’attivazione del servizio riceverete una copia via email del ricorso che potrete depositare personalmente;

- in alternativa al deposito del ricorso provvede avvocati24ore.it

 

I casi in cui può essere necessario attivare il servizio


1) Mancato rispetto delle informazioni personali degli utenti di siti Web
2) Mancato rispetto delle informazioni personali da parte degli operatori di commercio elettronico
3) mancata o inesatta predisposizione della informativa sul trattamento dei dati personali
4) predisposizione di documenti relativi ai responsabili del trattamento
5) assistenza nelle eventuali notificazioni al garante
6) assistenza nella redazione del documento programmatico di sicurezza

Nel caso in cui vi fosse l’opportunità o la necessità di agire davanti all’autorità giudiziaria avvocati24ore.it offre chiaramente la sua disponibilità ad assumere il patrocinio legale.

Per ottenere un preventivo gratuito in materia di diritto della privacy invia il modulo sulla richiesta di consulenza