[Homepage]
SEPARAZIONE CONSENSUALE ONLINE


La separazione personale dei coniugi non pone fine al matrimonio, né fa venir meno lo stato giuridico di coniuge. Incide solo su alcuni effetti propri del matrimonio (si scioglie la comunione legale dei beni, cessano gli obblighi di fedeltà e di coabitazione). Altri effetti, invece, rimangono in vita, (dovere di contribuire nell'interesse della famiglia, dovere di mantenere il coniuge più debole e dovere di mantenere, educare ed istruire la prole).


Diversamente dal passato, oggi la separazione può essere dichiarata per cause oggettive, cioè indipendentemente dalla colpa di uno dei due coniugi. È possibile quindi che i coniugi si separino perché avvenimenti esterni logorano l’unione sentimentale, perché avvengono circostanze non previste, né prevedibili, al momento della celebrazione del matrimonio, perché ci si rende conto dell'esistenza di un'incompatibilità caratteriale insuperabile e, in generale, per tutti quei fatti che, usando l'espressione del legislatore, "rendono intollerabile la prosecuzione della convivenza o recano grave pregiudizio all'educazione della prole" (art. 151, 1°co. c.c.).


La separazione, a differenza del divorzio, ha inoltre carattere transitorio, tanto che è possibile riconciliarsi, senza alcuna formalità, facendo cessare gli effetti prodotti dalla stessa (art. 154 c.c.). Per rendere formale la riconciliazione, oltre all'accertamento giudiziario, è possibile per i coniugi recarsi al Comune di appartenenza per rilasciare un'apposita dichiarazione.


Può accadere che i coniugi decidano di interrompere la convivenza senza formalità (senza quindi fare ricorso ad un giudice), ponendo in essere la cosiddetta separazione di fatto, (marito e moglie vivono insieme o in dimore diverse, ma ognuno si occupa del proprio destino, disinteressandosi dell'altro). La separazione di fatto non produce effetti giuridici, né è sufficiente a far decorrere il termine di tre anni per chiedere il divorzio. Inoltre, sebbene la separazione di fatto non sia sanzionata da alcun provvedimento dell'autorità giudiziaria, l'allontanamento di uno dei due coniugi dall'abitazione familiare o l'instaurazione di relazioni extra-coniugali potrebbero essere motivo di addebito della separazione nel caso di separazione giudiziale.


A differenza dalla separazione di fatto, la separazione legale produce effetti che incidono sui rapporti personali e patrimoniali tra marito e moglie, e tra genitori e figli.

In particolare, essa incide:

1) le questioni patrimoniali relative alla comunione ed ai beni acquistati in comune, i diritti successori
2) il diritto al mantenimento per l'ex coniuge
3) il diritto agli alimenti per l'ex coniuge
4) l'assegnazione della casa familiare
5) l'affidamento dei figli ed il loro mantenimento.

IL SERVIZIO DI SEPARAZIONE PERSONALE ON LINE


Il servizio di separazione consensuale online consente di ottenere con facilità ed in modo economico un provvedimento di separazione pienamente efficace ai sensi di legge.


Il servizio comprende le seguenti prestazioni:


1) Verifica delle condizioni di separazione decise dai coniugi
2) Redazione del ricorso per la separazione consensuale
3) Invio di una nota contenente le istruzioni relative agli adempimenti da eseguire per presentare personalmente la domanda in Tribunale (documenti necessari, formazione del fascicolo etc.)


Il costo del servizio è di 200,00 Euro per ogni coniuge (comprensivo dell'IVA)


Nel caso in cui - pur sussistendo la volontà di separarsi consensualmente- non si sia riusciti a raggiungere un accordo, è possibile accedere ai seguenti servizi:


1) Consulenza legale online per risolvere questioni giuridiche o avere pareri e suggerimenti sulle condizioni da praticare
2) Incontri familiari per riuscire a raggiungere un accordo con l'altro coniuge, evitando un ricorso giudiziale



Funzionamento del servizio di separazione consensuale on-line


1) Stabilite assieme al coniuge(quando possibile ovviamente)le condizioni di separazione. In caso di dubbi richiedete una consulenza legale;
2) Raccogliete i dati che sono necessari alla redazione del ricorso;
3) Compilate il modulo di richiesta del servizio;
4) Attendete la risposta che vi verrà inviata entro 48 ore e nella quale saranno indicati le prime istruzioni per richiedere i certificati necessari e le coordinate per effettuare il pagamento per il servizio professionale;
5) Una volta ricevuta la risposta, effettua il pagamento e raccogli la documentazione ed i certificati che ti saranno indicati;
6) Dopo 7 giorni dal ricevimento della conferma del pagamento avvocati24ore.it invierà il ricorso assieme a tutte le istruzioni necessarie per la formazione del fascicolo da presentare in tribunale;
7) Recati in tribunale e deposita il ricorso seguendo le mie istruzioni;
8) Dopo qualche giorno (in alcuni tribunali già all'atto della presentazione del ricorso) puoi conoscere la data fissata per l'udienza davanti al Presidente del tribunale, alla quale i coniugi devono comparire personalmente e all'esito della quale sarà omologata la separazione.


Dopo aver effettuato il pagamento, in ogni momento e anche telefonicamente, sarà comunque possibile richiedere informazioni o chiarimenti.
Per qualsiasi dubbio o ulteriore informazione potrete contattare lo staff di avvocati24ore.it al numero telefonico che vi verrà fornito dopo l’attivazione del servizio.



Quali sono i documenti necessari per il servizio di separazione consensuale consensuale online?


· certificati di residenza di entrambi i coniugi,
· stato di famiglia di entrambi i coniugi,
· certificato di matrimonio,
· nel caso di figli minori o non autosufficienti è necessario esibire le ultime tre dichiarazioni dei redditi dei coniugi,
· copia di un documento di riconoscimento di entrambi.


Nel caso in cui - pur sussistendo la volontà congiunta di separarsi - non si è riusciti a raggiungere un accordo, è possibile fruire dei seguenti servizi:


1) Consulenza legale online per risolvere questioni giuridiche o avere pareri e suggerimenti sulle condizioni da praticare
2) Incontro Familiare per riuscire a raggiungere un accordo con l'altro coniuge, evitando un ricorso giudiziale


Assistenza legale in diritto di famiglia


Non in tutti i casi è possibile accedere ai servizi di separazione e divorzio on-line.

Questo perché:


· non c'è consenso tra i coniugi sulle condizioni per la separazione o per il divorzio e deve perciò avviarsi un procedimento giudiziale
· in caso di divorzio congiunto, il tribunale competente non ammette la presentazione del ricorso da parte dei coniugi personalmente ed è pertanto necessaria l'assistenza di un legale.
· sono necessarie domande particolari, come ad esempio la modifica delle condizioni di separazione o di divorzio, la richiesta del trattamento di fine rapporto, oppure è necessario formulare istanze al Giudice Tutelare o al Tribunale per i minorenni per quanto riguarda i figli.


In tutti questi casi, avvocati24ore.it è in grado di offrire assistenza legale giudiziale nella causa di separazione o divorzio, oppure negli altri procedimenti che non possono svolgersi senza l’assistenza di un legale.


Per richiedere l'assistenza di un professionista legale invia una email ovvero compila l’apposito modulo.


Il servizio è reso nel pieno rispetto della normativa deontologica e delle tariffe forensi.