Il Testamento

 

Nel nostro ordinamento sono ammesse principalmente tre forme di testamenti:


1) Il testamento pubblico
2) Il testamento segreto
3) Il testamento olografo


Il testamento pubblico: è quello redatto da un notaio dopo che il testatore gli ha esposto le sue ultime volontà davanti a due testimoni e pertanto esso fa piena prova delle dichiarazioni del testatore.

Il testamento segreto: consiste nella consegna di una scheda contenente le disposizioni di ultima volontà al notaio, che la riceve e la conserva tra i suoi atti. In questo caso, il testatore, alla presenza di due testimoni, deve consegnare la scheda al notaio, il quale la sigilla. La particolarità di questo testamento rispetto al quello pubblico risiede nel fatto che il notaio si limita a ricevere la scheda nella quale il testatore ha indicato la suà volontà, ma il notaio non legge questa scheda, non ne conosce il contenuto e, quindi, non può sapere se le disposizioni di utima volontà sono valide. In questo testamento il compito del notaio è solo accertare che il testatore, consapevole che con la consegna della scheda, disponeva dei suoi beni per il tempo dopo la morte, ha depositato la scheda il tale giorno, il tale mese, il tale anno.

Il testamento olografo: che viene così chiamato perché il testatore scrive da solo le disposizioni di ultima volontà e non le affida al notaio, è quindi redatto, datato e scritto di pugno dal testatore.
Il testamento olografo deve esser interamente scritto a mano dal testatore, il quale deve indicare la data (giorno, mese, anno) e deve apporvi la propria sottoscrizione. La sottoscrizione deve essere apposta in calce alle disposizioni testamentarie a pena di invalidità del testamento.

Se manca la sottoscrizione il testamento è nullo, mentre se manca la data è annullabile.

La redazione di un testamento non è semplice, poiché bisogna rispettare le quote dei legittimari, vale a dire dei soggetti cui la legge riconosce, una quota dell’eredità, indipendentemente dal fatto che il testatore voglia loro attribuire una parte dei loro beni.


I legittimari sono il coniuge superstite, i figli (legitimi, naturali , adottivi) gli ascendenti legittimi.


Ad essi la legge riserva determinate quote, la cui misura varia in funzione del numero dei legittimari nonché, eventualmente, in funzione del fatto che un legittimario concorra con un altro legittimario.

Ad esempio: se chi muore lascia, oltre al coniuge, un solo figlio, a quest’ultimo è riservato un terzo del patrimonio ed un altro terzo spetta al coniuge. Quando i figli sono di più ad essi è riservata la metà del patrimonio mentre al coniuge spetta un quarto.


Quando vi sono dei legittimari, si distinguono nel patrimonio ereditario due parti:


1)La quota disponibile della quale il testatore è libero di disporre
2)La quota legittima (o riserva) della quale il testatore non poteva disporre perché spettante per legge ai legittimari.


Tutti i testamenti sono revocabili fino all’ultimo momento di vita del testatore.
Il principio della revocabilità è inderogabile, perciò non si può rinunciare alla facoltà di revocare o mutare il testamento perché ogni clausola contraria è nulla.


Il testamento può contenere anche disposizioni di carattere non patrimoniale, come ad esempio il riconoscimento di un figlio naturale o la designazione di un tutore.

Il riconoscimento di un figlio, a differenza delle disposizioni di carattere patrimoniale, è, però, irrevocabile.

Servizio Redazione Testamento

Hai timore di redigere un testamento olografo che potrebbe essere impugnato?
Non sai quali requisiti occorrono per la sua validità?
Non conosci i termini giuridici da usare?


Non c'è alcun problema.


Avvocati24ore.it, redigerà per te lo schema del tuo testamento adattandolo alla tua volontà!


Non dovrai fare altro, poi, che ricopiarlo di tua mano così come ti sarà inviato e sottoscriverlo se vorrai redigere un testamento olografo oppure andare da un notaio ricopiarlo sulla scheda che lui ti darà e consegnarlo al pubblico ufficiale.


I vantaggi di questo servizio consistono nel fatto che puoi risparmiare molti soldi, poiché il testamento pubblico redatto dal notaio ha un costo molto elevato, mentre avvalendoti del servizio professionale di avvocati24ore.it, con una modica somma, otterrai di veder tradotte in termini giuridici le tue ultime volontà e ,soprattutto, la consapevolezza che esse non sono invalide.


Chiedi, gratuitamente, un preventivo su misura indicando quali beni intendi lasciare ed a quali soggetti.


Entro 48 ore riceverai il tuo preventivo.


Inoltre tra i servizi di cui puoi usufruire, qualora non volessi redigere il testamento, o qualora fosse necessario chiarirti aspetti problematici riguardanti la devoluzione dei tuoi beni a terzi, vi è sempre la consulenza legale online che ti consente di chiedere un parere su una questione di diritto successorio.